Archivio | marzo 2014

Stringate al femminile

 

image

Passate la vostra giornata correndo da un posto all’altro? Usate la bici, i mezzi pubblici, treni o metrò? Non vi piace usare i tacchi o i vostri piedi gridano vendetta alla vista di zeppe e  plateaux? Anche le ballerine vi sono venute a noia?

Se avete risposto si anche ad una sola delle domande potete provare le stringate maschili, altrimenti chiamate derby, oxford o brogues e che troviamo facilmente nelle scarpiere degli uomini di casa.

Già notate  lo scorso inverno nei colori classici, stanno entrando prepotentemente nelle vetrine primaverili sfoggiando colori inediti,  motivi floreali e suole con colori a contrasto. ( Il modello a fiorellini in foto è dr  Martens ma le ha rifette uguali Primadonna)

bicolor 1

Sono proposte da quasi tutte le griffe e se ne trovano di tutti i prezzi ed hanno indubbi vantaggi.

Si prestano bene ad accoppiamenti con i pantaloni sia classici che sportivi, in questo caso con risvolto alla caviglia per mostrare i calzini che potranno essere di colore a contrasto o coordinato con il sopra, o ancora con dettagli ricercati in pizzo o ruches e volants.

 

 

 

Riescono inltre ad impreziosire un outfit da signora con gonna a ruota o a trapezio o possono essere indossate con il classico tubino, coordinando i colori.

image

Se ci state facendo un pensierino eccovi una carrellata di immagini per aiutarvi a decidere definitivamente.

image

 

image

 

image

 

Annunci

Collezione make up Pupa Navy Chic

Navy chic collezione

Finalmente ha smesso di piovere e mi sono concessa una passeggiata. Nelle profumerie e nei reparti profumeria dei grandi magazzini mi è subito balzato agli occhi l’espositore della nuova collezione di make up  primavera 2014, limited edition, di Pupa “Navy Chic” che risulta molto intrigante.

La foto di sfondo ritrae una ragazza truccata con i colori della nuova collezione e abbigliata con l’immancabile maglia a righe, stile marineretto. Spicca sul viso un rossetto rosso mat e sulle unghie uno smalto giallo cerata da vela, tanto per intenderci.

I prezzi vanno dai 6.90 euro degli smalti ai 16.90 euro delle palette occhi.

Nell’espositore sono visibili:

2 fard in crema

3 ombretti stick cremosi

3 palette occhi

6 smalti   di cui 3 opachi e 3 in gel dai colori decisamente accattivanti

3 rossetti mat, tutti sui toni del rosso

Ho pasticciato un po’ con i prodotti sulla mano ed ecco il mio verdetto:

I fard , che mi attiravano molto per la loro cremosità, sono però leggermente brillantinati e, io personalmente, non amo molto l’effetto del luccichio sulla pelle matura.

Stessa cosa per gli ombretti stick, anche se forse il bianco può essere utile per creare un punto luce nell’angolo interno dell’occhio.

Le palette erano decisamente carine ma li dipende dai gusti personali e dalla propria capacità di usarli e sfumarli a dovere.  Sul sito della Pupa potete comunque trovare i tutorial che spiegano come ricreare il make up della modella che, con le opportune modifiche e sfumature, può essere indossato anche da signore in grigio. Sulla scrivenza e la resistenza del prodotto non posso dire nulla.

Gli smalti non li ho puotuti provare ma le confezioni sono molto accattivanti.  Il giallo mi attira molto, ma ci sono due più classiche sfumature di rosa corallo oltre ai nuovi colori blu,  lilla e  verde menta.

navy chic rossetti

Il rossetto l’ho invece acquistato e qui vi dico:

navy chic rossetto La confezione mi è piaciuta molto, chiude bene per non far seccare il prodotto, ha una scatolina di cartone oro lucido che lo rende perfetto anche per un regalino.

Il rossetto è morbido e si stende facilmente. Non dà assolutamente la sensazione di seccare le labbra e risulta confortevole e duraturo.

Sicuramente richiede di essere steso con un pennellino perché il colore è molto saturo e rischiate di sbavarlo applicandolo direttamente dallo stick.

Io ho scelto la nuance 003 che mi sembrava la più scura e con un sottotono freddo,   più adatta ai miei colori, ma una volta indossato  il colore è risultato troppo acceso e decisamente troppo rosso per i miei gusti.

Non sono abituata a vedermi con il rossetto rosso e quindi credo che la riserverò ad occasioni speciali o ad outfit che richiedano un tocco di colore al viso.  Voto complessivo per il rossetto: 7

E voi avete avete provato altri prodotti della collezione? Fatemi sapere.

(I prodotti li compro da me e NON sono sponsorizzati, le opinioni che trovate sono le mie personali di consumatrice)

Una stanza a 5 stelle

image
Vi è capitato di curiosare su qualche motore di ricerca per trovare un bell’albergo e siete rimaste incantate alla vista di camere accoglienti, eleganti, confortevoli e avete desiderato passare una notte in questi posti da sogno?

Perchè non concederci il lusso di dormire in un ambiente del genere tutte le notti?  Basta veramente poco per trasformare la nostra camera e renderla una stanza a 5 stelle!

1. Identificate il colore ricorrente nella vostra stanza e nella vostra biancheria da letto. Generalmente quello che negli anni avete acquistato ha un colore che si ripete nei disegni o nello sfondo. Che sia verde, blu, crema, giallo vi servirà da filo conduttore nella costruzione della nuova immagine della vostra camera da letto.

2. Acquistate due federe in tinta unita del colore che avete scelto come guida e rivestite quei due cuscini che tenete sicuramente di emergenza dentro l’armadio. Così guadagnate anche spazio…

3. Fate un giro per mercatini, da Zara Home, da Leroy Merlin o all’Ikea e prendete dei cuscini o delle fodere per cuscini quadrati, delle dimensioni 50×50 o 40×40, sempre del colore che avete scelto come guida e in nuance con le federe tinta unita.  Seguite il vostro gusto in fatto di tessuti: velluti, rasi lucenti, cotoni grezzi, ma che siano armonici con l’arredamento. Infine  acquistate un plaid o un copriletto sempre del colore che avete scelto. Le foderine per i cuscini costano in genere da 9 euro in su e si trovano bei plaid sui 15 – 20 euro.

Quindi procedete pure a rifare il letto con i nuovi acquisti.

Sotto il vostro cuscino, con la federa coordinata alle lenzuola o al copripiumino, ponete quello con la federa in tinta unita e sopra il cuscinetto quadrato.  Potete aggiungere anche cuscini di altre forme e dimensioni, rettangolari, a rullo, o posizionare a rombo quelli quadrati, basta che i rivestimenti siano coordinati tra loro.

Infine poggiate il plaid ai piedi del letto o usate il copriletto piegandolo e rivestendo la parte bassa del materasso. L’effetto sarà gradevolissimo e con un budget davvero ridotto avrete trasformato la vostra stanza in un ambiente elegante e accogliente.

camera letto 2

camera letto1

Dacci un taglio!

carrescalato

Doverosamente inauguro l’area beauty parlando di capelli.

Si proprio di capelli, un argomento su cui ci piace spendere un po’ di tempo in chiacchiere e che per noi donne è sempre al top nelle conversazioni tra amiche. Quando lo scorso anno ho rivisto la mia amica d’infanzia Virginia, dopo diverso tempo, la prima cosa che mi ha detto è stata “ Ti sei tagliata i capelli!” prima ancora di salutarmi…

Proprio sabato scorso, visitando un negozio che in genere frequenta mio marito, mi sono intrattenuta con la carinissima commessa trentenne su quest’argomento.

Lei, biondissima, aveva schiarito ulteriormente i capelli ma senza ottenere l’effetto desiderato e si informava sui miei colpi di sole, meravigliandosi che, nonostante la giornata di pioggia, i miei capelli fossero perfettamente lisci.

Appena le ho detto che di base i miei capelli sono mossi è partito un chiacchiericcio sulla piega e si è fatta promettere che sarei andata a trovarla la prima volta che mi asciugherò  con il diffusore.

Nel frattempo mio marito era già sceso al piano di sotto, aveva guardato quello che gli interessava, selezionato alcune cose, chiesto informazioni all’altra commessa e tornato indietro.

Tutto questo preambolo solo per presentarvi alcune immagini e proposte di tagli per capelli che ho trovato carini e facili da portare, dove facili da portare vuol dire che, più o meno, sono gestibili e presentabili anche asciugati in casa da sole.

Vi propongo anche immagini di signore mooolto oltre i fifty ma sono sono carine e simpatiche; magari convincete vostra mamma a cambiare il solito taglio….

Ultima nota riguarda due proposte per i capelli lunghi. Molte mie amiche li portano così ed è giusto se si sentono a loro agio; mi permetto solo di ricordare a tutte l’importanza di cure extra per mantenerli morbidi e lucidi e una piega che li  tenga ben disciplinati , onde evitare di sembrare Maga Magò.  Bastano dei bigodini morbidi attorcigliati sino a metà lunghezza, se no un bel raccolto puòessere risolutivo!  Con pochi euro si trovano dei fermagli carinissimi e originali che impreziosiranno i votsri capelli disordinati.

E voi cosa avete in mente per la prossima stagione? Tagliare o spuntare?

carre sfilato  Un bel carrè, con le punte alleggerite e un lungo ciuffo, consente sia un’acconciatura liscia che un’asciugatura a mano con un po’ di schiuma e, all’occorrenza, si può ancora portare legato in una piccola coda o chiuso con un bel fermaglio.

corto sparato

Questa simpatica signora porta un taglio corto sfilato e, finalmente, disordinato, per enfatizzare la differenza nel colore e dare  sprint e allegria. Un taglio spiritoso valorizza il viso e regala freschezza

corto femminile  Questo taglio è decisamente corto sulla nuca ma è reso più elegante e femmnile dal lungo ciuffo laterale. Bella la scelta dei lunghi orecchini

corto scalato Il corto scalato sfogiato da Jodie Foster, classe 1962, mi piace moltissimo. La frangia leggera  copre sapientemente le rughe fontali, lo scalato laterale regala movimento e non necessita di grandi attenzioni. Mi sa che la prossima volta li taglio così!

medio lungo  Chi non vuole riunciare al classico può continuare a portare l’intramontabile taglio medio che con i capelli bianchi acquista sicuramente più charme

elle-macpherson

Elle Mcpherson ha compiuto 50 anni, non rinuncia a capelli lunghi, al biondo e ai boccoli, ma sono curatissimi!

jacky

Jacky O’Shaughnessy è elegantissima, a più di sessant’anni, con i capelli lunghi e bianchi ma sapientemente ondulati e con il viso sottolineato nel trucco labbra e sopracciglia

Cerimonie di Primavera

Outfit cerimonia

Bene, ci avviciniamo verso la primavera e cominciano ad arrivare gli inviti di parenti e amici per le classiche cerimonie di questo periodo.

In genere per le comunioni e le cresime il preavviso è breve, mentre i  matrimoni, richiedendo una più lunga preparazione, non ci colgono di sorpresa.

Ecco quindi come affrontare la comunione del nipotino, la cresima della figlia dell’amica o del cugino di secondo grado, senza sforare il budget con l’acquisto di un abito per l’occasione, visto che già ci tocca fare il regalo,  ma concedendoci  qualcosa che potrà ravvivare e rinnovare dei capi basic che abbiamo già nell’armadio.

Ecco cosa ho visto in giro che mi è piaciuto e che vi propongo, (sono gli articoli in foto):

Delaney petite

– Delaney Petite Classis Tote bag di Guess, a 75 euro

Immagine

– Top ampio con manica svasata in voile giallo, Zara linea Trf a 25.25 euroIl top è delizioso, morbidissimo.  Purtroppo non ho avuto tempo per provarlo e non posso dire nulla sulla vestibilità.

Mi sembrava un po’ aderentino ma le maniche lo impreziosiscono molto. Riusulta un po’ trasparente per i miei gusti…ma questo è un problema mio.

La borsa vista dal vivo è un po’ piccina, ma molto, molto graziosa. Dentro è spartanissima, ma fuori è deliziosa ed è corredata anche di una tracollina se desiderate portarla a spalla. Ecco, questa l’avrei comprata volentieri…

Se il vostro budget non vi consente tale cifra per la borsa, da  Carpisa, nella collezione primavera 2014, c’è qualcosa di molto simile con prezzi che vanno dai 25 ai 40 euro circa. Non so se sono già presenti nei negozi, io ho curiosato nel catalogo on line.

Alla prima uscita vado a verificare e vi faccio sapere.

Certo il giallo è in genere un colore difficile, ma questo è  molto luminoso e pieno e lo  vedrei bene sia alla brune che alle castane. Anche chi ha i capelli grigi può permetterselo, ma , qualunque sia il vostro colore, fate una prova vicino al viso per vedere che non stoni.

Trovo sia una tinta che si accompagna perfettamente  al nero, al blu, al grigio, sdrammatizzandoli e rendendoli più faschion.

Sia che si tratti di una blusa, di una borsa , e perchè no, anche solo di una scarpa, potrebbe fare la differenza con il vostro capo classico che avete nell’armadio e potrete sfruttarli in seguito con molti altri abbinamenti, sia classici che sportivi.

Perchè 4ladyfiftyfifty?

 image

Benarrivate e grazie di spendere un po’ del vostro tempo su questa pagina.

Perché 4ladyfiftyfifty?

 Perché nel variegato mondo della moda, dei consigli di stile,make up, bellezza il target di riferimento è sempre la donna trentenne, in carriera, con figli piccoli, con mariti o amanti da tenere a bada, con una vita da gestire sostanzialmente diversa dalle donne della nostra categoria.

 Abbiamo superato quella fase caotica (per fortuna aggiungerei)  ed ora rimane tutto un po’ più tranquillo. Abbiamo smesso di lavorare o lo facciamo con ritmi diversi; i ragazzi non richiedono la nostra presenza; i mariti o amanti…beh…anche loro dovrebbero aver imparato ad arrangiarsi.

 Siamo statisticamente una popolazione numerosa ma i media non ci considerano…se non per proporci creme miracolose, pannolini invisibili da usare anche in ascensore, paste adesive per dentiere…(ma avete mai conosciuto un cinquantenne con la dentiera???) o trattamenti ringiovanenti pubblicizzati su improbabili faccine dagli occhioni sgranati.

 E’ un’eta in cui ci dobbiamo volere più bene, curare in maniera diversa, ma difficilmente troviamo spazio su di noi e consigli veramente utili nelle riviste o nei blog.

.Vogliamo ancora vestirci bene con qualcosa che ci dona, differenziandoci dalle nostre figlie e dalle nostre madri,  usare make up moderni che non facciano apparire grottesche, osare pettinature alla moda e , perché no, rinunciare alla tinta senza sembrare delle befane .

 Il nostro budget per le spese personali potrebbe essersi ridotto di parecchio negli ultimi anni, ma qualcosa si può ancora riuscire a trovare per gratificarci un po’.

 In questo blog  mi propongo di darvi una panoramica su capi di abbigliamento, accessori, make up, acconciature che ho visto in giro,  che mi sono piaciute e che trova adatte a delle signore briose, attive e in pace con se stesse.

 Ve ne parlerò come ne parlo al telefono con le mie amiche:

 “sai cosa ho visto da…..era fatto in……con un piccolo accessorio……costava…..potrebbe portarsi in occasione di….e lo potresti usare anche per….abbinandolo a…..”

 Il contributo di chi vuole partecipare è bene accetto, nel rispetto di tutti e delle regole della buona educazione .

 Se avete bisogno di un consiglio o vi volete confrontare sul qualcosa fate liberamente, siete le benvenute.

Grazie a tutte

 

letizia